logo CMA

HOME

 

Dall’ampio parcheggio nei pressi del rifugio Bocche di Selva si intraprende il sentiero che sale sulla sinistra in direzione della cima del Monte Tomba, non si può sbagliare per via delle inconfondibili antenne che si trovano in vetta. Il sentiero, inizialmente asfaltato, inizia in lieve salita e prosegue senza deviazioni fino all’arrivo. Fin da subito, grazia all’altitudine, si possono ammirare ampi spazi e molte vette della Lessinia. Mano a mano che si sale il panorama si fa sempre più ampio, fino a mostrare il basso Lago di Garda.
Nel periodo invernale, nella parte alta del monte si trova anche una pista da fondo, e spesso si può incontrare la neve dal tardo autunno fino a primavera quindi, se decidete di praticare questo sentiero in inverno, può essere utile portare delle solette chiodate o ramponcini per gli scarponi, perché il fondo sarà molto scivoloso. Dopo circa 1 ora di cammino si arriva alla cima del monte, caratterizzata dalle antenne e da due rifugi storici: il rifugio Monte Tomba ed il rifugio Prima Neve. Da qui si possono ammirare tutti i monti Lessini fino al Monte Carega, la Valpolicella, la Pianura Veronese e il lago di Garda. Davvero un panorama unico. Per il ritorno si può ripercorrere lo stesso sentiero oppure deviare per il rifugio Podestaria e poi da questo ritornare a Bocca di Selva quindi al parcheggio, allungando la strada di circa 1 ora

Dettagli
Trekking da Malga Lessinia al Rifugio Monte Tomba - Veneto