logo CMA

HOME

 

Per chi arriva in auto, si può parcheggiare in località Brè nel comune di Torri del Benaco che si raggiunge dal centro di Albisano, ma esiste anche una variante se si parcheggia in via Castei a Garda. Semplicemente si imbocca il sentiero ad anello in un altro punto. Il sentiero inizia addentrandosi in un bosco di lecci e prosegue fino ad un bivio poco segnalato. È altamente raccomandato fare questo percorso con un gps o app per trekking in quanto la segnaletica è quasi assente. Tenendo la sinistra si continua a camminare nel bosco per raggiungere il Monte Luppia, che si raggiunge dopo aver svoltato a destra ad un altro bivio senza indicazioni. Dopo una breve camminata in cresta si raggiunge la vetta, dove stranamene non si trova uno splendido panorama sul lago. Infatti, la vetta è circondata sempre da alberi, quindi occorre proseguire per trovare i primi scorci sul lago. Proseguendo per punta San Vigilio, famosa per la villa Brenzoni Guarienti affacciata sull’acqua, si scende ammirando la parte sud, con Garda e Bardolino e la Rocca di Garda.
Tenendo il monte a sinistra, si scende fino ad incontrare il cartello con le mappe delle Vie del Baldo. A questo punto seguire la segnaletica per le incisioni rupestri, che si trovano nella zona di Roccia delle Griselle e Pietra dei Cavalieri. Queste “lavagne naturali” si sono formate in seguito all’azione che il ghiacciaio del Garda, nel Quaternario, ha esercitato contro le sponde di questi monti. Le incisioni vengono attribuite a pastori e cacciatori che si trovarono a transitare in questi luoghi, e sono state effettuate martellando la roccia con una pietra più dura.

Dettagli
Escursione ad anello sul Monte Luppia - Veneto