logo CMA

HOME

 

Avete presente quando non ci si ferma mai senza rendersene conto e poi così, all’improvviso, si sente l’esigenza di rallentare un attimo il ritmo e fermarsi? Ecco, il giorno in cui ne ho sentito la necessità sono andata a caccia di uno dei tramonti più belli dell’Etna. Il versante Ovest è poco esplorato e conosciuto, ma si presta benissimo se si ha voglia di fuggire dalla frenesia quotidiana e godersi il calar del sole in totale silenzio. Il pianoro di Piano dei Grilli, la partenza scelta per raggiungere Monte Ruvolo, è facilmente raggiungibile in auto. Da lì, basta seguire il sentiero ampio, sterrato e ben tracciato che si snoda tra le meravigliose ginestre dell’Etna: il sentiero CAI 710. Dopo pochi km raggiungerete un bivio, non temete! Basterà proseguire per il 710C per raggiungere il bellissimo rifugio costruito in pietra lavica. Troverete un’ampia piattaforma dove potervi sedere e rilassare lasciandovi avvolgere da un tramonto mozzafiato. Io ne ho approfittato per fare una piccola pausa per gustare la carne in gelatina Montana, la giusta porzione di energie da portare sempre con te durante i tuoi cammini! Curiosità: sapevi che dietro a molti nomi dei crateri dell’Etna si nasconde un significato? Pare che il nome del Monte Ruvolo derivi dal un nome dialettale “ruvuru” la cui derivazione francese “rouvre” significa proprio rovere!

Dettagli
Monte Ruvolo - Sicilia